Cessazione stato di emergenza per Covid-19, nuove regole dal 1° maggio

Come noto, le regole di contenimento della pandemia Covid-19, sono variate da domenica 1° maggio.

Riportiamo di seguito un breve riassunto delle specifiche introdotte dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile 2022, riguardanti i cambiamenti previsti dal Decreto Legge n. 24 del 24 marzo 2022 “Disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza.”.

UTILIZZO DELLE MASCHERINE

Rimane l’obbligo di indossare la mascherina chirurgica per i lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie.

Decade l’obbligo per i lavoratori, inclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari, di indossare mascherine chirurgiche nei luoghi di lavoro. 

Nelle scuole, per i bambini di età superiore a sei anni, l’obbligo di utilizzo della mascherina viene prorogato al 15 giugno.

Nei luoghi di lavoro, pubblici e privati (tranne ospedali e RSA) non è stato prorogato l’obbligo di utilizzo delle mascherine, dispositivi che sono solo raccomandati. 

In buona sostanza i datori di lavoro, nel settore privato, se ritenuto opportuno, potranno decidere di mantenere i protocolli vigenti, in quanto le norme sopracitate non hanno abrogato i protocolli in essere che prevedono l’obbligatorietà di questi dispositivi di protezione e il distanziamento. 

L’uso delle mascherine FFP2 negli uffici pubblici è raccomandato, in particolare, per il personale a contatto con il pubblico sprovvisto di idonee barriere protettive, per chi è in fila a mensa o in altri spazi comuni, per chi condivide la stanza con personale “fragile”, negli ascensori e nei casi in cui gli spazi non possano escludere affollamenti.

MASCHERINE FFP2

Sarà ancora obbligatorio indossare mascherine FFP2:

  • per assistere agli spettacoli aperti al pubblico in ambiente chiuso (cinema, teatri, sale da concerto, locali di intrattenimento);
  • per accedere a mezzi di trasporto pubblici;


Rimangono
esclusi dall’obbligo di indossare le mascherine:

  • le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo;
  • i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;
  • i bambini di età inferiore ai sei anni.

GREEN PASS E VACCINAZIONE

A partire dal primo maggio, in Italia non sarà più necessario possedere il Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro, resterà in vigore per viaggi all’estero e per l’accesso alle strutture sanitarie di lavoratori, utenti e visitatori.

Decade l’obbligo di possesso del Green Pass per frequentare palestre e piscine al chiuso, partecipare a feste e cerimonie, convegni e congressi, entrare in discoteche e sale da gioco, andare al cinema e a teatro.

Fino al 15 giugno, rimane l’obbligo di vaccinazione per gli over 50, le forze dell’ordine e il personale della scuola e delle università, pena sanzione pecuniaria di € 100,00.

L’obbligo di vaccinazione per medici, infermieri, personale sanitario e delle RSA rimarrà fino al 31 dicembre, pena sospensione dal lavoro.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle nuove disposizioni e gli aggiornamenti normativi per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro, segui Medica Work anche su Facebook e Linkedin.

Contattaci

Compila il form per inviare una richiesta di informazioni.